Il viaggio come sapere e sapori. Dal legame sempre più forte tra cibo, cultura e  territorio nasce l’idea di Viaggi di gusto. Un punto di vista inedito sulla Puglia, incentrato su un fotoreportage, correlato da video-guide e dirette social, per  valorizzare le peculiarità e le tipicità del “buon mangiare” e del “BENessere”, inteso con ben vivere. Vogliamo creare format di comunicazione diretti , autentici e coinvolgenti: “Vedi che ti mangi”, “La nonna lo sa”, “La Puglia delle Meraviglie”, tanto per fare alcuni esempi che verranno ampliati durante il nostro percorso editoriale. Ricette tradizionali, piatti tipici, prodotti autentici e cibi genuini. Dal virtuale al virtuoso, puntando su riprese video innovative e in alta definizione, realizzate con videocamera a 360° e drone radiocomandato, per raccontare la convivialità, rituali di gusto, scambi di usanze e tradizioni, ricordi ed esperienze. Il Gusto che resta, affinchè il patrimonio umano del nostro territorio venga valorizzato e preservato. Infatti non vogliamo soltanto fare rete, ma creare una testata giornalistica che promuove il crowdsourcing. Proponiamo dei percorsi studiati sulla tracciabilità di valore, riscoprendo e rivalutando la manualità, per documentare e trasmettere come nasce il made in Puglia. Per questo chiediamo a chi abita in Puglia e a chi la Puglia la “abita nel cuore”, di indicarci delle ulteriori tappe da inserire nel nostro viaggio di gusto. E di sostenerci in questo nostro obiettivo. Da soli si va in giro, in più di due da qualche parte.

Il percorso guida prevede :

  • Daunia – le vie dei tratturi e della transumanza : Diga di Occhito, Carlantino, Biccari, Troia, Lucera, Sant’Agata di Puglia, Faeto, Orsara di Puglia, Monteleone
  • Parco Nazionale del Gargano – la Puglia tra terra e mare : Isole Tremiti, Rodi Garganico, Laghi di Lesina e Varano, Vico del Gargano, Mattinata, Vieste
  • Biodiversità pugliesi – lo spettacolo della natura : falco grillaio (Minervino Murge), quercia Troiana (Alberobello), quercia Vallonea (Tricase), municeddre (lumache salentine), tartarughe Caretta Caretta (Porto Badisco), cinghiali selvatici e cavalli murgesi (Valle d’Itria), carota di San Vito (Polignano a Mare)
  • Grecia Salentina – incroci di culture e di gusto : Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano de’Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Melpignano, Soleto, Sternatia e Zollino
  • Botteghe di Puglia – mani di Puglia : Grottaglie (ceramica e terracotta), Lecce (cartapesta e pietra), Alta Murgia (cestini), Rutigliano (fischietti), Salento (pasta di mandorle e luminarie), Valle d’Itria (muretti a secco), Putignano (abiti da sposa), Maglie (ferro battuto), Altamura, Gravina e Laterza (prodotti da forno)
  • Pietre di Puglia – grotte, cave, trulli, pagliare, dolmen e menhir, specchie, chiese rupestri, masserie abbandonate

La Puglia, con la sua posizione di ponte tra Oriente e Occidente, il clima mite, il carattere gioviale dei pugliesi, la gastronomia che unisce la raffinatezza creativa della preparazione all’eccellenza delle materie prime, è ai primi posti tra le mete italiane preferite dai turisti. La testata giornalistica Sì Puglia vuole contribuire ulteriormente ad arricchire di valore aggiunto lo sviluppo del territorio, raccontando la Puglia nei suoi aspetti più nascosti, inediti, intimi, facendo sì che il turismo non diventi l’unico filo conduttore del nostro sviluppo economico, ma il filo trainante. La Puglia delle Meraviglie, con i suoi percorsi di stupore, con i suoi viaggi di gusto. Ci sono ancora posti poco conosciuti, marginali perchè difficili da raggiungere, inesplorati, che rischiano di divenire luoghi senza tempo e senza storia, inglobati nel racconto di mete più ambite e scenograficamente d’impatto.  La Puglia, “stretta e lunga”, con oltre 800 km di coste, vette oltre i 1000 metri, isole e laghi, è impegnativa da percorrere e raccontare con approfondimento, cogliendo tutte le sue sfumature geografiche e antropologiche. Sì Puglia crede in questo “investimento di valore” e nel nostro progetto editoriale abbiamo strutturato alcuni percorsi conoscitivi che vanno sostenuti economicamente. Idee da sostenere, storie da raccontare.

Parola di Sì Puglia

Mariateresa Amoruso, Founder Sì Puglia e Direttore responsabile della testata giornalistica Sì Puglia