Barattieri

Poco calorici, diuretici e disintossicanti, i barattieri sono ideali da gustare in spiaggia per contrastare l’afa estiva. Sono meloni immaturi appartenenti scientificamente alla specie Cucumis melo, noti anche come “cianciuffi”, “pagnottelle”, “pagghiotte”, “cummarazzi”, “scopatizzi”. Assumono diverse denominazioni in base al luogo di provenienza e alle loro caratteristiche, rappresentando dei veri e propri tesori di Puglia, meraviglie naturali ricche di ottime proprietà organolettiche. Il frutto è glabro di forma tendenzialmente sferica, a volte leggermente affusolata. Il colore dei frutti immaturi è verde di diverse tonalità, mentre a maturazione fisiologica diventa giallo. Si raccoglie immaturo e si mangia crudo. La polpa è croccante. Poco calorici, digeribili, ricchi in acqua (90%), vitamine A e C e sali minerali (potassio, sodio, calcio e fosforo), sono ideali nelle diete ipoglicemiche e ipocaloriche. Gustosi sotto forma di centrifugati se frullati insieme alla frutta, hanno azione energizzante e possono essere assaporati, freschi, a metà mattina o pomeriggio. Apprezzati per il gusto mai amaro e sfizioso, si mangiano cosparsi con un pizzico di sale o in pinzimonio, in insalate di pomodori, origano e cipolla fresca, crudi al naturale, per accompagnare la purea di fave, infilati nelle “cialledde“, le fette di pane raffermo condito tipiche della Puglia, oltre a sposarsi benissimo con la pasta con sugo di pomodoro fresco e cacio-ricotta. Li consigliamo per la sensazione di freschezza e per la buona digeribilità, sicuramente migliore dei cetrioli.